gl’insegnamenti della nonna …

Deserto di Masada

“Ciao Sora Ganna, come andiamo? Tanti Auguri comunque!”
“Si (c)ampa, si (c)ampa, Sora Federica,” risponde la mia Nonna adorata che oggi compie 81 anni.
“Si va per la discesa, ma si va ancora. Non mi fermo finche` da lassù non mi chiamano.”

Io sono a Tel Aviv, in Israele alla ricerca di storie da raccontare come da anni oramai nella mia vita. Lei invece e` a Castel di Lama, quello che quando ero piccola, io chiamavo, il paese più bello del mondo. Il solo ed unico paradiso dei bambini, la campagna marchigiana aperta e deserta, dove da piccini si poteva andare ovunque e con chiunque, senza orari e senza paure. Si usciva con il cane di turno e ti guidava lui e basta. Non importava dove andassimo, bastava che andavamo. Le avventure erano in ogni dove, dalle lucertole bruciate sulla brace, ai pozzi profondi dove spiare le rane che saltavano, ai fagiani colorati in gabbia da infastidire per farli volare. Bisognava tornare per l’imbrunire, ma per il resto andava tutto bene. Spensieratezza pura. Spensieratezza vera. Liberta` assoluta e animali di ogni tipo, ovunque, sempre. Senza di loro non si andava da nessuna parte.

Un po` come i ragazzini di adesso. Magari… altro che anni novanta, qui siamo nell’oltre millennio ed i cani e i gatti sono solo quelli degli emoji sul telefonino ahime`.

Le conversazioni telefoniche con la nonna sono le migliori comunque. Anche se magari loro non si rendono conto che chiami da oltreoceano e che stai spendendo meta` del tuo stipendio a parlare con loro e quindi ti tengono oltre un`ora al telefono, sono i migliore $30 spesi della tua vita. Si passa a parlare del “che tempo che fa oggi in campagna e la`, ci sta il sole, il vento, la neve? Alla storia dell’ennesima signora che e` morta nel paesello accanto al suo…” Ma oggi era tutto diverso. Non so come ma si parlava di uomini e donne e di relazioni e di come sono cambiate le cose dall’epoca dei nonni, da quando tutti erano piu` buonintenzionati e da quanto ci si faceva male di meno in amore perche` la gente era più interessata agli altri che a se stessi e quanto questo altruismo smisurato faceva si che non ci fossero quasi mai liti, oppure che le liti fossero immediatamente risolte con il perdono senza peccato ne` peccatore. Un buon abbraccio faceva dimenticare tutto a tutti.

“Oggi invece non ci sono speranze,” dice la nonna. “Se ti sposi, ti ritrovi dopo 40 anni da sola perche` tuo marito ti lascia per un`altra donna di 20 anni piu` giovane, oppure ti uccide. Comunque vada, non ti sposare, Federi`, convivi, divertiti finche` puoi, ma non ti sposare mai. Almeno che non trovi uno come tuo nonno Vittorio. Senno` davvero, meglio la solitudine”

“Ma nonna come? Non mi dire pure te cosi` che gia` mi sono lasciata un`altra volta con l`ennesimo ragazzo meraviglioso che pero` aveva paura di impegnarsi per un lungo periodo di tempo etc. etc…non mi dire anche te cosi`, senno` perdo la speranza e davvero rimango zitella a vita! Nonna…pronto, pronto!”

“Ma che cosa ti devo dire…e` cosi`, non vale la pena. La gente non ha piu` gli stessi valori, non ci sono piu` le persone che ci stavano una volta. E` tempo perso. Meglio fare le foto.”

“Ossignor, nonna, ma non dire cose senza senso, dai. Almeno te…dammi una speranza!”
“Nessuna speranza, se fosse vivo tuo nonno te lo direbbe anche lui. La vita e` una, breve e va vissuta bene. Non sperare nei miracoli, non esistono spesso e se ci sono, svaniscono presto, come le storie d’amore nate a mo` di lampo. L`amore e` lento, lascialo crescere negli anni, poi vedrai dove andra` a finire, ma non ti aspettare nulla dagli uomini di oggi, sono poco convincenti e poco affidabili.”

Ma ora dove lo trovo uno come nonno io. Mica li fanno piu` con lo stesso stampino, magari! AIUTO!!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: