due occhi come due fari


…che per anni hanno illuminato il mio cammino.

Nonno,
io non posso sapere come tu ti senta e non ho idea di come ti stia reggendo alla vita con le unghie e con i denti, ma sono orgogliosa di te e di esserti nipote. Quindi ora ti ringraziero` per tutto quello che hai fatto per me fino ad oggi *(compresa ieri sera) e di quando ancora farai.

Grazie di avermi dato il tuo amore, la tua stima, grazie dei mille viaggi per venire a trovarmi in America, grazie dei cornetti e dei caffe` a Sant’Eustacchio, grazie del college e grazie anche dei sorrisi, dei bacetti e delle strette di mano dal lettone di ospedale. Grazie dei film d`epoca, grazie di avermi insegnato ad amara sia la musica classica, sia la musica Brasiliana moderna. Grazie perche` sei stato ferreo e determinato nell`educarmi nel modo giusto e grazie anche per aver sempre ficcato il naso in tutti i miei affari personali…era solo il tuo inncommisurato affetto nei miei confronti che te lo faceva fare. Grazie di avermi trasmesso la tua forza e la tua caparbieta` e, forse anche la tua prontezza d`animo e la tua “schiettezza che quasi, quasi chiamero` rude.” Grazie per avermi trasmesso la mia Ebraicita` e per avermi portata per primo in Israele. Grazie di avermi fatto toccare il Muro Del Pianto e di avermi preso e portato alle Piramidi Egizie. Grazie del ballo dei 18 anni e grazie del discorso che hai fatto alla mia laurea a Boulder anche se il tuo Inglese non e` stato mai perfetto.

Grazie di Cracovia. Grazie di avermi portato a conoscere e a salutare i tuoi genitori. Grazie della famosa anatra all`arancia. Grazie di non aver mai smesso di essere BRUNO.
Grazie di avermi dato un padre cosi` rompi scatole, ma anche cosi` perfetto a suo modo. Grazie di nonna Paola che e` un gioiello anche nelle sue insicurezze e mancanze. Grazie perche` hai sempre messo noi prima di te. Grazie di avermi insegnato ad andare a roccia con Gian Casoni. Grazie perche` sei stato il primo a farmi scalare la mia prima ferrata sul Monte Cristallo. Grazie perche` credevi in me. Grazie di avermi permesso di studiare all`estero e di aver dato un supporto ai miei genitori. Grazie per aver sempre trattato mia madre come una tua figlia. Grazie che hai smesso di fumare un fatidico giorno. Grazie che hai resistito fino a qui cosi` che io potessi vederti migliorato e in piedi che ci benedivi a Yom Kippur. Grazie di aver mangiato le triglie di nonna cosi` di buon gusto…Grazie che ci sei. Grazie che per me ci sarai sempre e che se avro` un figlio maschio lo chiamero` come te. Grazie per tutte le tue lettere email e non. Grazie che ci permetti di vegliare sul tuo sonno turbato cosi` che noi possiamo farci forza ed abituarci alla tua possibile mancanza. Grazie che ci fai vedere quanto ci si deve aggrappare alla vita quando la sia ha in mando prima che essa voli via in un batter di ciglia. Grazie che con la tua situazione hai riavvicinato tutti e tutto. Grazie della tua Leonicita`. Grazie della tua forza e grazie di avermi chiamata Sara come la prima madre d`Israele.
Shema` Israel, Adonai Eloheinu, Adonai Echad.

Ora riposati e magari, se ti va e se te la senti, sorprendici ancora un volta.
Il bene che ti voglio a dirlo a parole e` sprecato.

One thought on “due occhi come due fari

  1. google says:

    Do you have a spam issue on this blog; I also am a blogger, and I was curious about your situation; many of us have created some nice practices
    and we are looking to exchange solutions with others, please
    shoot me an email if interested.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: